Mentre si parla dei migranti…..

armi e droga

Mentre tutti i media parlano dei migranti, nessuno si è preso la briga di dedicare nemmeno una parola ad altri due casi altrettanto gravi.

In Inghilterra e Galles, nel 2014, sono stati più di 3.300 i morti per droga. Un vero e proprio record. A renderlo pubblico è stato l’Istituto nazionale britannico delle statistiche. Un fenomeno in crescita soprattutto nella efficientissima Inghilterra dove si sono verificati almeno 247 morti per cocaina (e oltre 900 per eroina.
Un problema che potrebbe non essere legato solo al consumo di stupefacenti “tradizionali” ma che si estenderebbe anche all’abuso di altri farmaci: infatti, nello stesso periodo, sono in aumento anche i casi dei morti dovute alla dipendenza e all’abuso di farmaci.

Ma di morti si sarebbe dovuto parlare anche dagli Usa. Secondo i dati forniti dall’organizzazione Gun Violence Archive, l’estate americana passerà alla storia come un’estate macchiata di sangue: dalla fine maggio ad oggi, i morti a causa di conflitti a fuoco negli Stati Uniti sono stati 3.702 (cui si sommano i 8.153 feriti). Un trend crescente rispetto allo scorso anno e che dimostra come il problema della legalizzazione delle armi da fuoco negli Usa sia solo uno dei tanti problemi spesso trattati durante le campagne elettorali, ma ancora ben lungi dall’essere stati risolti (e forse ancor prima di cercare di risolvere il problema dei migranti in Europa).

C.Alessandro Mauceri

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...